fbpx

Rinofiller: come correggere il naso senza bisturi

filler-naso

Rinofiller: come correggere il naso senza bisturi

Il tuo naso proprio non ti piace ma hai il terrore del bisturi?

Se la punta è in giù o hai una piccola gobba che rovina il tuo profilo, ora è possibile correggere questi difetti senza ricorrere alla chirurgia tradizionale!

Come?  Grazie alla rinoplastica non chirurgica con i rinofiller! Ecco quel che c’è da sapere su questa procedura medico-estetica.

Rinofiller: l’alternativa alla rinoplastica tradizionale.

È diventata la procedura medico estetica più richiesta dopo il botox in paesi come Italia, Spagna, USA e UK.

Grazie ai rinofiller oggi è possibile correggere il naso senza chirurgia. Se i difetti sono di natura estetica e non funzionale, non c’è più bisogno di entrare in sala operatoria.

Basta una seduta ambulatoriale per avere un naso che ci faccia sentire a finalmente a nostro agio. Il naso, infatti, dà armonia e carattere al nostro viso. Ma alle volte anche il minimo difetto può intaccare la nostra autostima.

Ecco che la medicina estetica ci viene in aiuto con il suo più prezioso strumento, l’acido ialuronico.

Vuoi dire addio alla gobba senza ricorrere al bisturi?

Scegli Medical Care Center, il centro di medicina estetica punto di riferimento per il rinofiller a Cosenza.

Se vuoi avere un profilo perfetto contattaci per prenotare una visita.

Rinofiller: l’acido ialuronico per naso

Le sue proprietà sono note. L’acido ialuronico serve a donare volume e resistenza alla pelle e a mantenerla idratata.

Poiché è prodotto naturalmente dal nostro corpo, l’acido ialuronico ottenuto da fermentazione batterica può essere utilizzato per preparare dei gel che vengono utilizzati per modificare la forma del naso, delle narici e della radice del naso.

All’acido ialuronico si affiancano altri filler a base di collagene, acido polilattico e idrossiapatitecalcio.

filler-naso

Rinofiller: quali inestetismi corregge

La rinoplastica non chirurgica corregge i difetti di natura prettamente estetica. Con il rinofiller è possibile:

  • correggere la gobba al naso
  • riempire un naso a sella
  • far sembrare il naso più diritto
  • riempire piccoli vuoti

 

Inoltre è possibile anche ridurre punta naso senza chirurgia, per renderla più definita, o alzarla.

La rinoplastica non è invece adatta a correggere deviazioni del setto nasale o a rimpicciolire il naso. Al contrario, dato l’effetto volumizzante dei filler, il naso apparirà leggermente più grande.

Rinofiller: come avviene e quanto dura

Per modellare il naso senza bisturi basta un’ora in ambulatorio. Il preparato in gel a base di acido ialuronico viene iniettato nei punti da riempire per minimizzare i difetti attraverso delle micro-iniezioni.

La procedura in sé dura 20 minuti, è indolore, ma per i soggetti più sensibili potrebbe essere necessario applicare una crema anestetica che agisce in 15 minuti.

Alle volte, alcuni specialisti effettuano una seduta di prova con sieri riassorbibili in 24 ore per capire come meglio procedere con i filler.

Gli effetti del rinofiller non sono eterni, poiché l’acido ialuronico viene assorbito e metabolizzato dal nostro organismo. La durata è di uno o due anni circa. Poi la procedura andrà ripetuta.

Esistono anche filler permanenti a base di siliconi, ma i medici li sconsigliano per le loro controindicazioni.

Rinofiller: costo e controindicazioni

I costi di questa procedura variano ovviamente in base al tipo di intervento da effettuare. Tuttavia sono nettamente inferiori alla chirurgia tradizionale.

In genere non ci sono controindicazioni, ma il medico saprà fare un’anamnesi per capire se il paziente potrebbe essere allergico a qualche componente. In questi casi rivolgersi ad uno specialista in medicina estetica di esperienza è fondamentale per essere certi del risultato estetico e per non mettere a repentaglio la nostra salute.

Dopo la procedura

Non ci sono tempi di recupero, quindi dopo una seduta di rinofilling è possibile tornare a lavoro. Dato che il gel si deve stabilizzare, attenzione a non:

  • indossare occhiali sul naso per almeno una settimana
  • esporsi al sole per almeno 7 giorni
  • praticare attività sportiva per qualche giorno
  • fare docce bollenti, saune, massaggi

 

Lo sapevi che…

Ad eseguire la prima procedura di rinofilling sono stati due medici negli Stati Uniti che nel XIX secolo hanno usato la paraffina come filler.