fbpx

La Sindrome fibromialgica o Fibromialgia

sindome-fibromialgica-dolore

La Sindrome fibromialgica o Fibromialgia

La sindrome fibromialgica, meglio nota come fibromialgia, è un disturbo generalizzato dell’apparato muscoloscheletrico, accompagnato da astenia, abbastanza comune.

Ma quali sono le cause, i sintomi e come fare per curarla? Ecco una breve panoramica su questa patologia.

Sindrome fibromialgica: cos’è

La sindrome fibromialgica colpisce i muscoli e le zone in cui questi si innestano sulle ossa. E’ una patologia diversa dall’artrite. In passato veniva erroneamente definita una infiammazione, ma in realtà non ha nulla a che vedere con essa. Piuttosto, deve essere considerato un disturbo extra-articolare e dei tessuti molli.

fibromialgia-tender-points

La fibromialgia ha cause sconosciute. La scienza non ha ancora individuato la sua origine, ma è certo che questo disturbo possa insorgere a causa di forte stress, traumi fisici o psichici. Probabilmente le cause scatenanti sono molteplici e alcuni studiosi ritengonmo che essa sia generata da una alterazione della soglia percettiva del sistema nervoso centrale (come la soglia del dolore) . Da recenti studi è emerso un collegamento tra alterazione del DNA e sindrome fibromialgica.

Il disturbo interessa circa due milioni di persone solo in Italia. Molto diffuso tra le donne, può colpire anche persone abbastanza giovani.

Quali sono i sintomi della fibromialgia?

I principali sintomi della fibromialgia sono dolori muscolari diffusi, rigidità muscolare, bruciore, affaticamento, alle volte anche cronico, disturbi del sonno. Possono essere accompagnati quindi da fatica a concentrarsi e poca lucidità. Inoltre, i pazienti affetti da fibromialgia appaiono nervosi, tesi, ansiosi, a volte anche depressi.

Questi sintomi si manifestano gradualmente e spesso per tutto il corpo. Alle volte però, all’inizio possono essere confusi con altre patologie se localizzati, come ad esempio la cervicalgia, o ad esempio il tunnel carpale.

Come diagnosticarla?

La sindrome fibromialgica non può essere rilevata attraverso analisi cliniche o radiologiche. Per questo motivo, e per la sua sintomatologia, non è spesso facile da diagnosticare e molti medici potrebbero non essere in grado di riconoscerla.

E’ il reumatologo che spesso riesce a riconoscere la fibromialgia con una diagnosi accurata. Oltre a svolgere una anamnesi del paziente ed esami volti ad escludere altre malattie, il reumatologo esamina degli specifici punti sensibili o tender points attraverso specifici movimenti di digitopressione.

Come curare la sindrome fibromialgica

La sindrome fibromialgica può essere curata attraverso vari step che includono terapia farmacologica, esercizio fisco ma anche una significativa modificazione delle abitudini di vita volte ad educare il paziente e a ridurre le fonti di stress e di tensione che acuiscono i dolori muscolari, l’astenia e l’affaticamento.

Quindi per curare la fibromialgia è importante soprattutto educare il paziente e portarlo a svolgere una vita sana, con un graduale incremento dell’attività fisica aerobica e di stretching, spesso messa da parte a causa del dolore. Lo yoga o la ginnastica dolce possono essere molto utili in quanto aiutano a rilassarsi e ad affrontare lo stress.

I farmaci prescritti sono spesso antidolorifici o anti-infiammatori come ibuprofene e aspirina. Solo in alcuni gravi casi possono essere prescritti degli antidepressivi.

In alcuni casi può essere utile offrire supporto psicologico, oppure praticare terapie alternatice come bio-feedback, agopuntura.

Da Medical Care Center Cosenza puoi ricevere consulenza reumatologica e quindi curare la sindrome fibromialgica. Contatta il nostro centro di medicina specialistica per fissare un appuntamento con il nostro reumatologo allo 0984483800.

About Author

Alessandra De Marco

Copywriter e SEO specialist, profuga della ricerca, appassionata di marketing. Ho lavorato nella comunicazione, nell'università, e nel customer service, vivendo a cavallo tra Italia e Inghilterra. Amo viaggiare e approfondire gli aspetti culturali e sociali dei paesi che visito, leggere di tutto, la Nuova Zelanda e il Pacifico....e gli All Blacks.